Parole...

Paesaggi e marine nei dipinti dell’800

Una nuova concezione del paesaggio prende forma tra Settecento e Ottocento: la natura irrompe nell’arte e si rivela in tutta la sua maestosa energia. Cieli, mari, boschi, fiumi, vallate, alberi emergono dai fondali in cui erano confinati nei secoli precedenti per imporsi come protagonisti dei dipinti, mentre le figure umane diventano sempre più piccole fino a scomparire nell’immensità della natura…

Questo è un incipit di un discorso più ampio e coinvolgente che vi consiglio di approfondire nel sito di antiques magazine che vi rimetto come link:

http://www.antiques-magazine.com/Paesaggi800

Buona lettura a tutti